Di seguito vengono presentati gli incontri e i dibattiti di discussione sui diritti culturali.


 

Martedì 3 Luglio 2018 - Archivio di Stato di Milano

 

 

 

 

 


Venerdì 1 giugno 2018, ore 17.45

 

 

I diritti culturali del pubblico

 

Monica Amari, Andrea Canziani, Maria Chiara Ciaccheri e Alessandra Donati
venerdì 1 giugno 2018, ore 17.45
Sala del Minor Consiglio
Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura | Palazzo Ducale Genova

Per la III edizione del festival di arte contemporanea Dialoghi d’Arte, quattro ospiti dialogano sul tema del pubblico e dell’accesso alla cultura come diritto. Dalla Dichiarazione di Friburgo sui diritti culturali, alla comprensione dell’arte contemporanea, ci si confronta sulla partecipazione alla vita culturale, all’educazione, all’identità e al patrimonio culturale come parte dei diritti propri dell’essere umano. Se non la si mangia, che cosa si fa con la cultura?


 

 



 

Pin It

 

Perchè un Movimento

 

Il Movimento per i diritti culturali nasce dalla volontà di fare percepire,  nell'ambito dei diritti umani, l'esistenza a livello giuridico, politico e sociale dei diritti e doveri culturali.
Lo fa attraverso l'organizzazione di incontri pubblici, eventi e progetti che abbiano come obiettivo quello di aumentare la consapevolezza della loro importanza.
Il movimento vuole ricordare ai  decision maker  e all'opinione pubblica la necessità di creare le condizioni per sviluppare un modello di società contemporanea che rivendichi il rispetto, l'applicazione e l'autonomia dei diritti culturali.
Il contesto all'interno del quale si esplicita  il concetto di diritti culturali è la Dichiarazione di Friburgo (2007). 

 

 

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.