Fuga di cervelli: un diritto culturale negato

Ci è fin troppo noto l’esodo di giovani talenti che, per trovare un lavoro degno delle fatiche dei propri studi, cercano fortuna all’estero, non trovandola in Italia. Meno note sono invece le ripercussioni economiche che derivano da queste partenze. Qui un articolo approfondito che delinea questa situazione https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/08/04/news/la_fuga_dei_talenti_ci_costa_30_miliardi_l_anno-263691848/Noi ci battiamo affinché la cultura diventi uno dei cardini portanti del nostro paese, e generi profitto e lavoro. Siete d’accordo con noi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.